Federico Gavazzi X75

STRATEGIE DI LINK BUILDING PER MARKETERS E PROFESSIONISTI. Parte 2

STRATEGIE DI LINK BUILDING PER I PROFESSIONISTI DELLA SEO.

ADESSO SEI GIA' DENTRO L'OCEANO DELLA LINK BUILDING.

NON PUOI TORNARE INDIETRO MA PUOI CORREGGERE IL TIRO!

 

Se hai ottenuto buoni risultati dalla tua strategia, molto probabilmente leggerai questo post con superficialita', mentre se ti trovi in mezzo all'oceano, troverai degli spunti e delle riflessioni interessanti che ti possono cambiare l'ottica di 15 gradi. Cioe' da una visione piatta ad una tridimensionale.

HAI INIZIATO LA LINK BUILDING MA NON DECOLLI? ATTENDI E LEGGI.

Hai gia' iniziato a creare la prima rete di links naturali, ma il tuo sito stenta a partire. Un tempo prima di vedere l'effetto di un link passavano anche settimane, ed e' sin troppo facile intuire che se oggi la SEO ha maggiori difficolta' da un lato, dall'altro non hai da segnare tutto, proprio tutto, e poi dover fare reverse enginering alla ceca... dal momento che nessuno ha la sicurezza matematica di quale sia il link peggiore.

Dunque hai il vantaggio di vedere quasi subito la capacita' del link, almeno al primo passaggio, e poi valutarlo anche nel tempo, a seguito di altre elaborazioni.

LINK-BUILDING by Federico Gavazzi
Create for federicogavazzi.com by Federico Gavazzi. LINK BUILDING Composition for Informative Content 2020

QUANTO VALE UN LINK IN INGRESSO?

Un link in ingresso non ha un valore specifico se non l'autorevolezza del dominio ospitante o del giornalista, la famosa penna. Capita a volte pero' che siti da seconda linea, non certo un corriere o un sole24ore, sia piu' performante e in certi casi non poco del top in fatto di notorieta' e traffico. Se lavori nel mondo digitale la tua nicchia ha un valore, e questo puo' cambiare le cose...

Ci sono molti tools, che tentano di determina la qualita' di un link, ma lo fanno a giochi fatti, cioe' dopo che il link e' stato piazzato. Majestic e' il migliore in assoluto, ma Topical Trust Flow non e' legato solo al sito di appartenenza, ma anche alla pagina di atterraggio, con altri differenti fattori determinanti. Per accorciare queste distanza gli ingegneri di Majestic hanno creato delle sottocategorie, in modo da poter meglio definire in anticipo il potenziale, e l'attinenza. Sorvolo sui classici trust flow e citation flow, attualmente i parametri che offrono piu' garanzia, considerando che in generale quelli di Moz sono abbastanza manipolabili.

 

3 PUNTI PER CHIARIRE QUESTO SCOMODO ARGOMENTO. LA LINK BUILDING.

 

1. Usa collegamenti a risorse utili da siti attendibili

È giunto il momento di iniziare a utilizzare i links da siti attendibili. Una strategia è come una guida che crei o compili per il tuo pubblico di destinazione ed è una cartina a tornasole per i motori di ricerca. Non e' un processo semplice, anche sono passati anni dal famoso rilascio di Penguin. Oggi la ricerca e' totalmente un'atra cosa, e come non puo' esserlo la link building. Una citazione e' un link. No, e' solo una prova di notorieta'; puo' contribuire, ma non e' certo il fattore primario, puo' semmai essere l'ago della bilancia tra una seconda e una prima pagina.

 

2. Usa solo links che portano valore. Anche economico.

Alcuni siti e blog di autorita', come Forbes, Entrepreneur, Huffington Post, Jeff Bullas, Ignite Visibility, Express Writers e Copyblogger, hanno pagine di risorse segmentate da cui puoi imparare come scrivere un post. Se il tuo sito diventa leader anche solo in sotto-segmento di un certo mercato,  riceverai molti link naturali solo per le categorie generiche "I Migliori ..."; ex: "I migliori 20 SEO Italiani". Un sito leader nella tua nicchia puo' citarti aggiungendo un link, o semplicemente dedicandoti una tua ricerca.

 

3. Attivati sui social media

Le reti di social media hanno rivoluzionato il marketing e possono essere un grande vantaggio per il tuo piano di link building e guest posting. Se non sei attivo sui social media, stai facendo un cattivo servizio al tuo brand e alla tua SEO. I motivi sono semplicemente comprensibili, volumi e notorieta'.
Quando sei attivo sui social media, puoi facilmente aumentare il coinvolgimento, anche se ne sei il nuovo arrivato. Di conseguenza, esponerai il tuo Brand ed l'url del tuo post, o del tuo sito. Diverse persone potrebbero condividere i tuoi contenuti, con un duplice vantaggio. Incremento della Brand Awareness e Reputation, incremento di traffico verso la risorsa. Lo stesso, ma te lo dico piano piano, lo puoi fare su un guest post. Se riesci a traghettare chili di utenti su un guest post, di una rivista attiva, poi ti sara' piu semplice essere ricontattato, e allo stesso tempo il tuo articolo assumera' un ruolo diverso nella tua strategia SEO.

E ADESSO?

Ebbene se sei ancora in mezzo all'oceano come quasi tutti quelli che si occupano di SEO, e non hai ancora trovato una tua bussola, puoi usare questo post per cercare di orientarti. Se non ti e' servito, attendi il prossimo! Vedrai che prima o poi qualche cosa che ti puo' aiutare lo trovi.

TERMS USED IN THE ARTICLE

  • AMP (Accelerated Mobile Pages): official website of the open source project developed by Google that allows users to improve the mobile experience.
  • Schema.org: specific vocabulary of tags or microdata that facilitate the understanding of a web page by search engines.
  • Search Intents: reason why a user performs a search. The intent is commonly classified in navigational, informative and transactional and helps to understand the informative question to which the web page must answer.
  • Crawlers: also referred to as web crawlers, spiders or robots, they are computer programs developed to visit websites, read their contents and codify words / terms that can best describe them.
  • Long Tail: expression coined by Chris Anderson in an October 2004 article in Wired Magazine describing an economic and commercial model.
  • Keyword Planning Tool: The Google Ads Keyword Planning Tool is a search tool that allows you to find the most suitable target keywords for display ads, the search network, videos and app. app
  • ScreamingFrog: desktop SEO tool (PC or Mac) that scans links, images, CSS, scripts and apps from websites.
  • HTML: Abbreviation of HyperText Markup Language, a language used for describing web page documents. Indicates the basic elements of the web pages, including the text of the documents and any hypertext links and embedded images
  • SERP: Search Engine Result Page abbreviation or search results page provided by a search engine, such as Google or Bing.↲
  • Markers hX title: HTML tags that communicate the organization of the content of a page.↲
  • Find out how you stack up to new industry benchmarks for mobile page speed: Think With Google – Daniel An Google Global Product Lead, Mobile Web.
  • Using site speed in web search ranking: Google Webmaster Central Blog.↲
  • PageSpeed: PageSpeed ​​Insights analyzes the contents of a web page and generates suggestions to make it faster.↲
  • WebPageTest: free speed tests available from all over the world. The tool uses real browsers and connection speeds and provides detailed optimization recommendations
  • Rolling out mobile-first indexing: Google Webmaster Central Blog – March 26, 2018.↲
  • Mobile Optimization Test: tool that allows you to check the ease of use of your page on mobile devices
  • BuzzSumo: platform for content marketing and SEO agencies to discover engaging content and opportunities for outreach
  • KPI or Key Performance Indicators: indicators that allow measuring the performance of a specific activity or process, such as an SEO campaign
  • Google Search Console: Search Console provides reports on which you can perform actions, tools and resources for learning, designed to bring your content to Google Search.
  • Google Analytics: Google Analytics allows you to measure sales, conversions and user behavior on your website
[bibblio style="bib--default bib--box-5 bib--font-arial bib--size-16 bib--hover bib--wide bib--site-show bib--image-middle bib__module" query_string_params="e30=" recommendation_type="optimised"]